now loading

la Ciclopellata

10 Novembre 2019

Arriva l’autunno. Si porta via l’estate e dipinge le nostre vallate di tante tonalità di colori caldi, rossi, arancioni e gialli. La mattina uscendo di casa inizi a sentirti a tuo agio con il piumino, d’estate usato solo per le “alpinate”. Ed è in questo momento che ti riemergono in mente i colori della neve, bianco e azzurro. E allora nasce quella voglia di andare a cercarli. E chissà che questi non si abbinino poi così bene con i colori caldi del fondo valle.

L’autunno non è ancora finito ma ciò non toglie che, lassù in alto, dove il bianco domina, l’inverno è già iniziato.

Cerchiamo una gita alternativa. Già lo è vista la stagione, ma non basta. Vogliamo un “mezzo” alternativo.
Guardando fuori dalla finestra il tempo è da lupi ma noi ci crediamo, chissà che la dietro a pochi km da casa la situazione non migliori. Ci proviamo. Ogni lasciata è persa. E poi quel posto dove Marco è andato a fare delle foto pochi giorni fa è troppo figo. E voglio vederlo anch’io.

Partiamo vestiti da sci ma in macchina carichiamo anche due Mountain Bike. Troppo facile “solo camminare” per arrivare al limite della neve! Un mezzo triathlon, bici, camminata e pellata. Chiamarla Ciclo-Pellata ci sembra calzare a pennello!

Oulx – Valle Argentera, 20 km per 20 minuti di macchina e ci siamo. Scarichiamo le bici, attacchiamo gli sci agli zaini e dopo 30 metri siamo già fermi a fare le prime foto visto il panorama che ci si apre davanti. La vallata è magnifica ed i colori con il controluce con il sole mattutino sono belli da far paura.

In bici percorriamo 7 km, la salita fatta pedalando con una decina di chili sulle spalle non era facilissima (e forse nemmeno comoda!) ma l’idea di pedalare per arrivare a fare sci alpinismo ci avrebbe fatto arrivare in cima anche solo con l’entusiasmo!

Cima Miol il nostro obbiettivo. 2995 mt di cui 800 con le pelli. La neve è dura ma zero crosta. Iniziamo già a gustarci l’idea della della discesa.
Alla nostra destra una distesa di bianco al sole e sfumature di azzurro nelle ombre. Se mi mostrassero una foto dicendo che siamo al 16 di novembre probabilmente non ci crederei.

Alla nostra sinistra invece ciò che volevamo. Il contrasto. Contrasto di colori, bianco e rosso, contrasto con bici e sci.
Non possiamo che sorridere e compiacerci per la nostra avventura.

Volevamo l’inverno in autunno, e siamo andati a prendercelo.